Quanto costa ed è obbligatorio il libretto impianto per il mio climatizzatore?

Ciao a tutti.

Come titolo ho scelto la domanda che in molti si pongono, specialmente ora che sta’iniziando la stagione.

Con la corsa alla manutenzione, l’istallazione e la sostituzione si sentono varie risposte e non si sa a chi dare credito.

Ebbene sì il libretto impianto è obbligatorio per tutti i nuovi climatizzatori dal 1 Gennaio 2015 purtroppo la mala informazione e gestione da parte degli enti si è rallentata  l’informazione.

Certo che nelle salatissime multe no!

Arriviamo al dunque io il libretto impianto lo faccio pagare 80 €.

Nella media della provincia di Padova.

Ma che cos’è e a cosa serve?

Il climatizzatore o ciller o vrf, quindi qualsiasi sistema che usi un gas deve essere censito in un’anagrafe a livello Europeo e mondiale.

Questo perché? 

Per tener d’occhio il buco dell’ozono e l’effetto serra conoscendo quanti e che tipo di impianti sono presenti nel territorio e sopratutto quando il tecnico andrà a fare il controllo verranno comunicate le perdite di gas , teneno sotto controllo l’inquinamento e il surriscaldamento del pianeta.

Dimenticavo che in un impianto già esistente al momento che noi tecnici interveniamo per un controllo che può essere una carica del gas siamo obbligati fare il libretto impianto. 

Il gas immesso nell’impianto deve essere censito, e registrato in un registro aziendale e ogni anno registrato all’ISPRA, altrimenti ci sono grosse sanzioni per le aziende, e di certo si evitano.

Ma le grosse multe ci sono anche e sopratutto per i proprietari dell’impianto essendo loro i redponsabili e devono fare applicare le regole a casa loro.

Parliamo di 25.000€ e processo con 2 anni di carcere per danni contro l’umanità. 

Non ne vale la pena vero per 80 €

Annunci

Creazione vasche di decantazione ferro dall’acqua del pozzo

Un mio cliente voleva bagnare il giardino con l’acqua del pozzo.

Ma aimè molto ricca di ferro e andava a rovinare la pavimentazione esterna in porfido.

Assieme al mio amico alessio di Perforazioni Astolfi abbiamo creato un sistema di decantazione di 10000 litri su cui versare dal poizzo tutte le notti a una certa ora stabilita per poi decantare e usufruirne al mattino.

L’acqua venne talmente bene che il cliente modificò l’impianto idraulico di casa mandando l’acqua di posso in tutte le vaschette dei wc, essendo meno costosa dell’acqua pubblica.

Poiche l’acquedotto ad ogni litro di acqua consumato applica una tassa per le fognature, abbastanza alta andando così a risparmiare.

Ecco alcune immagini.

WP_20160109_12_53_07_ProWP_20160109_12_53_45_ProWP_20160109_12_53_20_ProWP_20160109_12_54_29_ProWP_20160109_12_54_07_ProWP_20160109_12_54_38_Pro

Abbiamo messo anche una pompetta per il cluoro per disinfettare l’acqua.

 

Illuminazione su portico

Un mio cliente ha costruito un porticato esterno affidandomi la parte elettrica.

A soffitto ho posto 3 striscioline a led su di un binario in alluminio, molto piccolo che stà veramente bene con le perline bianche e quasi non si nota.

Mentre a terra visto che è stata creata una colonna posi 3 faretti per fare l’effetto ombre sulle pietre, veramente bello visto di sera.

WP_20160614_18_22_32_Pro[1]WP_20160611_10_44_24_Pro[1]WP_20160611_10_43_38_Pro[1]IMG-20160614-WA0011[1]

Bello vero ?

Posa di faretti RGB

Un cliente molto pignolo ma dal gusto raffinato, si è fatto fare un prolungamento della casa tutto in legno e vetro per poter vedere oltre i muri e godere della natura che ha ricreato nel suo giardino.

WP_20160620_16_21_56_Pro[1]

Che ne dite figoooooo vero.

A mè il proggetto dell’illuminazione interna e mi ricordo che mi disse: ora stupiscimi !

Se notate negli angoli a terra ci sono posizionati dei faretti.

 

Lo scopo è quello di ricreare un’atomosfera calda e accogliente, con sistema rgb, cioè di poter cambiare l’atomosfera a piacimento con varie colorazioni date dai faretti, non vi dico di sera che spettacolo unico.

 

Il tutto viene selezonato tramite telecomando o da un punto fisso a parete che ricrea vari scenari.

WP_20160620_16_22_37_Pro[1]

Ne fu veramente soddisfatto.

Posa lampade a soffitto in showroom

Un mio importante cliente che possiede un’azienda di vendita mobili da interno molto raffinati, doveva posizionare delle lampade a soffitto.

Come vedrete nelle immagini a seguire, le lampade sono bellissime e un vero peccato posizionarle alte ( il soffitti faceva 6 mt e il cavo lampada circa 2 mt ), la sua idea era quella di posizionarle ad un’altezza da terra di 1,85 cn.

Assieme studiammo la posa.

Giunsi all’idea di creare un falso piano ribassato sospeso nel vuoto dove posizionare le lampade.

Ho seguito direttamente ( manualmente ) alla creazione e posa.

Ho creato questo disco di ferro di uno spessore di 4 mm e diametro di 70 cn

 

WP_20160521_16_25_06_Pro[1]

In seguito ho creato dei punti per la sospensione e dipinto di bianco per ricreare il soffitto.

 

WP_20160521_17_00_12_Pro[1]

Poi si passa alla posa

 

Fantastico che ne dite.

Si può vedere in Biaggiotti hom centro di Padova

Esempio di impianto elettrico su cartongesso

Oggi in ambienti di lavoro si usa molto dividere gli spazi per creare uffici, zone di lavoro, aree di relax… con pareti e soffitti in cartongesso.

Semplice da installare, e semplifica anche il lavoro a noi impiantisti.

Non ci sono più pareti e pavimenti da tracciare,  e la posa delle tubazioni risulta molto semplice e veloce, risparmiando nella messa in opera, quindi con prezzi molto più vantaggiosi.

Diventa anche più semplice aggiungere o togliere punti presa o di comando anche dopo che l’impianto è terminato senza dover rompere nulla.

vi mostro delle foto che evidenzian le varie lavorazioni.